Cerca
Close this search box.

Dornach Patrick Uccelli

È con la vendemmia del 2008 che a Dornach si riprende, dopo decenni dedicati esclusivamente alla produzione e vendita delle uve, la vinificazione, l’imbottigliamento e la commercializzazione. L’ Ansitz Dornach diventava cosí una manifattura di vini naturali, certificati biologici e biodinamici. Nelle prime annate è stata reintrodotta la produzione di due vini (Xy Pinot bianco e Xx Pinot nero) alla quale è seguita, nel 2012, quella di G., a base di Gewürztraminer.

Poi l’ intuito, l’ ispirazione e l’ immaginazione di Patrick portava la nostra azienda familiare a 4 “profili di vino”: i vini da sete (col punto), i vini da vitigni PIWI (coll’ acquarello), i selezioni (con la cartina catastale storica), ed i “differenti” (etichette varie).

È con la vendemmia del 2008 che a Dornach si riprende, dopo decenni dedicati esclusivamente alla produzione e vendita delle uve, la vinificazione, l’imbottigliamento e la commercializzazione. L’ Ansitz Dornach diventava cosí una manifattura di vini naturali, certificati biologici e biodinamici. Nelle prime annate è stata reintrodotta la produzione di due vini (Xy Pinot bianco e Xx Pinot nero) alla quale è seguita, nel 2012, quella di G., a base di Gewürztraminer.

Poi l’ intuito, l’ ispirazione e l’ immaginazione di Patrick portava la nostra azienda familiare a 4 “profili di vino”: i vini da sete (col punto), i vini da vitigni PIWI (coll’ acquarello), i selezioni (con la cartina catastale storica), ed i “differenti” (etichette varie). 

L’agricoltura biodinamica è molto più di una tecnica agricola. Per noi rappresenta un processo di sviluppo, che passa dai vigneti, agli orti, agli animali fino ad arrivare a noi. Venite a far parte anche voi di questo processo e assaporate i frutti del nostro lavoro.

“In armonia con la natura“ è per noi molto di più di un semplice modo di dire. Per noi significa concretamente: 

La primavera rappresenta per noi, l’alta stagione. È il momento più intenso. La natura si sveglia e noi con lei. Si prepara il terreno, si pianta, si lascia spazio a nuove idee e si osservano con gioia e ammirazione le viti che germogliano e che di giorno in giorno crescono. 

In estate invece ci affidiamo al gallo. Ci alziamo all’alba per godere delle ore più fresche della giornata. I periodi invece più caldi li passiamo con le operazioni di fienagione o al fresco della cantina. Oppure, facendo anche una piccola siesta pomeridiana.. 

L’ autunno ci concede le gioie più intense. Dopo mesi di lavoro si raccolgono finalmente i frutti ed il profumo el mosto in fermentazione inonda tutta la casa.

In inverno ci occupiamo principalmente dei nostri compagni animali. Anchea  loro vanno dedicate cure ed attenzioni. La natura si ferma e noi ci prendiamo del tempo per frequentare corsi di aggiornamento e per presentare i nostri prodotti nelle varie degustazioni e fiere. L’inverno è il periodo nel quale far riposare lo spirito.

Vigneti

L’Azienda coltiva circa 6 ettari di terreno vitato a Pinot Nero, Pinot Bianco, Chardonnay, Gewurztraminer, Pinot Grigio.

Microclima

Le forti escursioni termiche, le brezze che scendono dalle cime dolomitiche del Catinaccio creano un microclima ideale per la perfetta maturazione delle uve.

Terreno

Quelli di Dornach sono vini croccanti con note terrose e minerali che rimandano alla particolare composizione del terreno – argilla gialla e rossa mescolata a ossidi di ferro.

Indirizzo:

Via Dorna, 18, 39040 Salorno sulla Strada del Vino BZ