Cerca
Close this search box.

Vegliamonte

La ricerca del nome Vegliamonte si è sviluppata seguendo due principali fonti di ispirazione.

In primis si sono considerate le caratteristiche ambientali, derivanti dalla sua privilegiata posizione elevata e aperta, con una maestosa vista sul Barolo e sul territorio circostante.

Vegliamonte gode anche di una particolare vista sulle cime cangianti delle Alpi circostanti, che sembrano ancor più vicine di quel che realmente sono.
Sono imponenti e “giganti”: si tratta di un effetto Fata Morgana o di una percezione esclusiva che Vegliamonte possiede?

La ricerca del nome Vegliamonte si è sviluppata seguendo due principali fonti di ispirazione.

In primis si sono considerate le caratteristiche ambientali, derivanti dalla sua privilegiata posizione elevata e aperta, con una maestosa vista sul Barolo e sul territorio circostante.

Vegliamonte gode anche di una particolare vista sulle cime cangianti delle Alpi circostanti, che sembrano ancor più vicine di quel che realmente sono.
Sono imponenti e “giganti”: si tratta di un effetto Fata Morgana o di una percezione esclusiva che Vegliamonte possiede?

La seconda esplorazione riguarda temi di carattere simbolico nati dall’atteggiamento della famiglia nel pensare e raccontare il progetto Vegliamonte quasi fosse una première di teatro.

Il progetto Vegliamonte nasce nel 2016 in Località Santa Rosalia, ad Alba.

La proprietà è composta da una cascina tipica delle Langhe, con annessi fienile e stalla e 14 ettari di proprietà. 8 ettari sono vitati, 2 ettari sono coltivati a nocciole e i restanti sono boschi. Stretto è il legame che ha la città di Alba con i suoi borghi, tra questi quello di Santa Rosalia.

Marco e Tiziana Parusso vedono al progetto come un “trait d’union” tra la loro generazione e quella dei loro figli, che sarà quella che porterà avanti il lavoro di quattro generazioni.
Il progetto coinvolge i giovani sia a livello produttivo sia a livello gestionale portando una ventata di novità e freschezza nell’organico aziendale.

Vigneti

Si coltivano principalmente i vitigni autoctoni piemontesi, affidandosi alla tecnica della microzonazione dei suoli, personalizzando così ogni pratica e lavorazione, facendo risaltare le peculiarità delle singole parcelle.

Microclima

Il microclima che caratterizza la zona è mite con escursioni termiche tra il giorno e la notte contenute. Temperato nei mesi freddi con gelate deboli e nebbie poco frequenti; d’estate caldo ma ventilato.

Terreno

I terreni sono di composizione mista, e presentano conformazioni che richiamano sia il Tortoniano che l’Elveziano, con argilla, marna, arenaria e sabbia che donano una grande diversità al sottosuolo.

Indirizzo:

Parusso Armando di Parusso F.lli Società Agricola Loc. Bussia 55, 12065 Monforte d’Alba (CN), Italy

Le bottiglie di questa cantina: