Cerca
Close this search box.

Villa Minelli

La cantina sorge nel comune di Villorba, in un territorio con vocazione, originaria, prevalentemente agricola, lungo la “Postumia”, nel ‘500 denominata “strada Regia”. Grande arteria del traffico di viandanti che scendevano dalle Germanie per recarsi a Venezia, lungo la quale sorgevano numerose osterie il cui protagonista era il vino: vino locale, bianco, nero, dolce e generoso. E qui, nel cuore del Veneto, un’antica casa colonica dei primi del ‘900 è stata trasformata, con una meticolosa ristrutturazione, in una moderna ed efficiente cantina.

La cantina sorge nel comune di Villorba, in un territorio con vocazione, originaria, prevalentemente agricola, lungo la “Postumia”, nel ‘500 denominata “strada Regia”. Grande arteria del traffico di viandanti che scendevano dalle Germanie per recarsi a Venezia, lungo la quale sorgevano numerose osterie il cui protagonista era il vino: vino locale, bianco, nero, dolce e generoso. E qui, nel cuore del Veneto, un’antica casa colonica dei primi del ‘900 è stata trasformata, con una meticolosa ristrutturazione, in una moderna ed efficiente cantina.

L’immobile ha mantenuto l’estetica natale e l’antica pianta d’origine, ma è stato dotato di attrezzature all’avanguardia, che permettono la vinificazione in partite separate con maceratori orizzontali, vasche in acciaio inossidabile con il controllo della temperatura. È stato costruito un piano interrato destinato allo stoccaggio, in ambiente ottimale, del vino da portare a maturazione, un locale dedicato all’invecchiamento in legno e un fruttaio per l’appassimento naturale dell’uva su graticci di canne. Un’accogliente zona degustazione completa la struttura dell’immobile.

La ristrutturazione e la messa in funzione degli impianti si è conclusa nel 2007 con l’intento di vinificare in proprio le uve delle vigne di tre Ville Venete site nei comuni trevigiani di Ponzano e di Villorba. L’azienda  agricola Villa Minelli, dopo i primi anni, atti a sperimentare i vitigni locali ed i “singoli terroirs”, con il 2012 inizia il suo percorso.

Nove gli ettari coltivati: accanto ai vigneti più giovani, di 10-15 anni, spiccano due vigneti storici di più di 50 anni, fiore all’occhiello dell’azienda; gestiti tutti con potatura e vendemmia totalmente manuale, basso uso di pesticidi e senza l’utilizzo di diserbanti, per una produzione più naturale possibile.

Vini freschi, giovani, di facile beva, ma soprattutto figli della propria terra, che racchiudono ed esaltano tutte le caratteristiche di sapidità e freschezza.

Tre i bianchi, un pinot grigio, un prosecco ed uno chardonnay a cui si aggiungono un merlot e un cabernet giovani e fruttati ed il portabandiera dell’azienda, frutto della vigna di 50 anni attigua a Villa Minelli: il Merlot Vecchie Vigne.

Completano la proposta un passito da uve malvasia, prodotto in piccole quantità con il metodo dell’appassimento in graticci, e solo in alcune annate ed un Metodo Classico da uve chardonnay. Questo è il primo risultato del lavoro e della passione degli uomini che hanno creato questo progetto destinato a rappresentare, a pieno titolo, la tradizione della Marca Trevigiana.

Vigneti

Tre i vitigni a bacca bianca coltivati da Villa Minelli: Pinot Grigio, Glera e Chardonnay a cui si aggiungono due vitigni a bacca rossa ovvero Merlot e Cabernet.

Microclima

Il clima è temperato mediterraneo, con estati calde e secche e inverni freddi e piovosi.

Terreno

Il territorio è prevalentemente caratterizzato da colline di origine alluvionale, con terreni di medio impasto, ricchi di sabbia e argilla.

Indirizzo:

Via Postomia, 66 - 21020 Villorba (TV)

Le bottiglie di questa cantina: