Cerca
Close this search box.

Di Lenardo

L’azienda venne acquistata dalla famiglia Di Lenardo nel 1878. Per molti anni la produzione di vini si rivolse soprattutto ad una clientela locale e solamente a partire dal 1986, con l’arrivo in azienda di Massimo di Lenardo, venne dato un grande impulso alla produzione di vini di qualità. A partire dal 1998 Massimo inizia anche a firmare i vini prodotti, occupandosi personalmente della parte enologica, supportato da un pool di consulenti.

 

La nostra storia ha inizio nel 1878 quando il bisnonno, Giuseppe di Lenardo, innamorato della bellezza e della pace di questo luogo e delle persone che ci vivevano decise di acquistare e ristrutturare la villa napoleonica del 1737.

​Già all’epoca era presente una piccola produzione vinicola, assieme ad una maggiore produzione di seminativi. Le foto ed i dipinti giunti fino a noi risalgono alla prima metà del ‘900 e ne ritraggono uno scorcio molto suggestivo.

​La produzione vinicola rimase “locale” per molti anni, fino a quando, verso la fine degli anni ’80 le cose cambiarono radicalmente. Con l’arrivo di una nuova generazione si decise di compiere dei cambiamenti strutturali volti ad ottenere l’eccellenza qualitativa che desideravamo ottenere. Si fecero importanti investimenti acquistando macchinari di ultima generazione e aumentando costantemente il numero di viti per ettaro fino ad arrivare attualmente attorno alle 5000. 

Scegliemmo inoltre di produrre unicamente vini provenienti da uve di proprietà e di studiare e gettarci a capofitto nella creazione di vini di alta qualita’. Decidemmo quindi per potature rigorose, vendemmie unicamente manuali e dotammo la cantina di tutte le tecnologie piu’ all’avanguardia per quel periodo.

Oggi, continuiamo ad innovarci ed ad investire per accompagnare la nostra Tradizione con le più moderne Tecnologie. L’attenzione e la cura che riponiamo durante tutto l’anno nelle nostre uve ci permette di raggiungere un maggiore controllo (clima permettendo) sulla maturazione delle uve. In cantina si continuano ogni anno a scoprire nuovi strumenti tecnologici per alzare la qualità dei vini e al momento siamo arrivati ad una vinificazione il più naturale possibile che si basa unicamente su principi fisici. Grazie a queste nuove tecnologie fermentiamo i nostri vini bianchi a bassissime temperature (circa 15°) per ottenere profumi più ricchi e gusti più intensi. 

Dalla vendemmia del 1998 assunsi l’intero controllo delle decisioni in campo enologico, aiutato pur sempre da un equipe di enologi esperti.

La mia filosofia è di porre in primo piano la purezza del frutto e la sua intrinseca freschezza, eliminando nella maggior parte dei casi il “velo” , spesso utilizzato, del legno a vantaggio di una più limpida fermentazione in acciaio.

​Attualmente la nostra Cantina è unanimamente riconosciuta come la migliore per rapporto qualità prezzo in tutto il Friuli ed una delle più avanzate 

Vigneti

I nostri Vignet quasi tutti terrazzatii ( VIGNE DAI VIERIS, VIGNE DA SAN MARTIN, VIGNE DA LIS MARIS, VIGNA NUOVA e TIARE D’ALBE ) sono a loro modo tutti unici, caratterizzati spesso da differenti terroir.

Microclima

I vigneti vegetano ad un’altitudine che va dai 100 ai 350 metri sul livello del mare. Sono protetti dai venti freddi del nord dalle Prealpi Giulie, mentre l’aria mite del Mediterraneo crea un microclima molto favorevole alla viticoltura.

Terreno

Le viti sorgono su terreni ghiaiosi, tipici di questa zona, composti da marna calcarea e arenaria

Indirizzo:

Piazza Battisti, 1 - 33050, Ontagnano (UD)